Parco dei Nebrodi, al via la campagna di reclutamento dei “guardiaparco speciali”

di Giuseppe Spanò

Il Parco dei Nebrodi ha avviato la campagna di reclutamento di Guardiaparco speciali tra i soggetti diversamente abili ma comunque in grado di occuparsi, in maniera del tutto volontaria ed occasionale, della salvaguardia dell’ambiente del Parco.

Si tratta di una iniziativa che nasce dall’idea di dare il giusto riconoscimento a numerosi giovani che, da diverso tempo, seguono il personale dell’Ente in attività di educazione ambientale: giovani che mostrano una sensibilità all’ambiente e alle meraviglia del territorio davvero ammirevole. Doveroso reclutare queste risorse per il Parco con l’obiettivo di premiare l’impegno e l’amore per i Nebrodi e ricambiarlo con un gesto solo simbolico ma di grande valenza affettiva.

Il Parco si rivela sempre più uno strumento di aggregazione sociale e di impulso per il miglioramento delle condizioni di vita delle popolazioni residenti, due tra i principi fondamentali contenuti nello Statuto che ha dato vita al Parco nel 1993 e che, giorno dopo giorno, ha provveduto alla gestione dell’area protetta non solo per gli aspetti di salvaguardia e tutela dell’ambiente ma anche per riqualificarne i valori naturali presenti all’interno.

I valori, naturali ma soprattutto umani e sociali instaurati nel corso del tempo, hanno fatto emergere un patrimonio di incommensurabile valore, grazie ad un’azione unitaria per la difesa dell’ambiente.

In questa squadra, a pieno titolo, per la sensibilità dimostrata, rientreranno tutti coloro che, a vario titolo, sostengono il Parco ed il territorio dei Nebrodi nella consapevolezza che questo apporto da parte dei Guardiaparco “speciali” possa dare appieno l’idea della Comunità locale, gente vera per un Parco vero.

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.