Presentazione del libro di Caterina Papalia “L’emigrazione del silenzio”

Martedì 18 febbraio 2020 alle ore 17:30 verrà presentato, nel Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca, il libro di Caterina Papalia “L’emigrazione del silenzio”, Armando Siciliano Editore. Oltre all’autrice parteciperanno all’incontro il Sindaco Cateno De Luca e l’Assessore Enzo Caruso.

Descrizione – L’emigrazione nel silenzio
«… Questi brevi racconti o, in fondo, saggi vogliono rappresentare uno sguardo un poco obliquo sulla resa di avvenimenti che hanno mutato destini e cose, destini privati e collettivi. Tutti destini che hanno fatto il destino di popoli e soprattutto il destino della terra, addirittura dell’acqua. Questa mutazione, quanto è stata fortunata e felice, quanto invece è stata strappo e de­pauperamento di affetti, costumi, tradizioni, e terra? … Tante vite proiettate per bisogno o scommessa, nel vortice dell’andare ed a volte del tornare, in modi che la storia ha mutato, stratificandoli, e rendendo parallele e diverse persino le mi­grazioni che da migrazioni di massa e richiamo, sono di­ven­tate di individui, di illustrazioni personali, di cavi elettrici, rarefatte e percettibili solo nell’affettività, nei legami mutilati, afoni e distanti».

L’Autore – Caterina Papalia
Caterina Papalia è nata a Santa Cristina d’Aspro­monte (Rc), vive e lavora a Messina, dove si è laureata in Giurispru­denza. In seguito alla pubblicazione di La macchina rossa. Un’insolita sto­ria d’amore di Gabriele d’Annunzio (Archinto, Mi­lano 1998), ha ri­scosso l’interesse di testate nazionali quali L’Espresso e Repub­blica e della Rai. Ha varie sillogi con altri editori. Avvocato, magistrato onorario, docente a contratto, insegnante di Argomentazione ermeneutica e deontologia fo­rense presso la Facoltà di Giurisprudenza di Messina.

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.