Quindici studenti dell’Istituto Minutoli ospiti alla Farnesina in qualità di “ambasciatori”

Quindici studenti dell’Istituto Minutoli, diretto dal Preside Piero La Tona, in occasione della partecipazione al progetto IMUN ROMA (Italian Model United Nations), sono stati ricevuti, in qualità di “ambasciatori”, al Ministero degli Affari Esteri dove hanno avuto l’opportunità di visitare la Sala Conferenze e la preziosa collezione d’arte contemporanea del Dicastero.

Cinque giorni da ambasciatori nel corso della  più grande simulazione di processi diplomatici esistente in Italia e in Europa, organizzata da United Network, associazione italiana promotrice di progetti formativi d’eccellenza, riconosciuta a livello internazionale. Il percorso didattico del progetto si è articolato in due fasi: quella preparatoria, che ha visto gli studenti impegnati in un incontro seminariale di una giornata (pre-conference) e quella operativa, ovvero la simulazione effettiva. L’intero progetto, svolto interamente in lingua inglese, ha visto la partecipazione di scuole provenienti da tutta Europa. Gli studenti hanno lavorato singolarmente rappresentando ciascuno uno dei 193 stati membri delle Nazioni Unite.

La delegazione di giovani “ambasciatori” dell’Istituto Minutoli Nicoleta Beletu, Sergio Mangano, Alessandro Morganti, Gabriele Puglisi, Carmelo Santamaria, Virginia Serra, Giulia Sturniolo, Francesco Costa, Maria Di Natale, Martina Ratti, Martina Salvo, Cetty Santanello, Giulia Vasta, Andrea La Tella ed Emanuele Ganci accompagnati dalla prof.ssa Maria Amalia Santoro, referente del progetto, sono stati accolti dallo staff di United Network presso l’Auditorium della Conciliazione in occasione della cerimonia di apertura della manifestazione che ha raccolto circa 4000 studenti proveniente da scuole di tutta Italia e anche delegazioni di scuole straniere, tra cui Giordania, Francia, Malta.

Numerose le personalità istituzionali che sono intervenute per fare gli auguri di buon lavoro ai giovani partecipanti, impegnati per cinque giorni nelle simulazioni dei lavori dell’Onu in varie sedi istituzionali, tra cui la Camera dei Deputati, tra queste il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ed Enrico Giovannini, portavoce Asvis (già Presidente ISTAT e Ministro del Lavoro).

“E’ stata un’esperienza altamente formativa – afferma la prof.ssa Santoro – durante la quale gli studenti si sono cimentati in un ruolo unico ovvero diventare ambasciatori e diplomatici per un giorno per avvicinarsi al mondo della diplomazia e della cooperazione internazionale, per comprendere come funzionano le assemblee dell’ONU e delle più importanti organizzazioni internazionali. Nel giro di pochi giorni l’esperienza ha dato agli studenti la possibilità di proiettarsi in un potenziale futuro professionale e di reale impegno sociale e politico. Diffondere gli strumenti utili a rendere i giovani di oggi cittadini consapevoli dell’Italia e del mondo di domani rappresenta il motore di un rinnovamento oggi più che mai necessario all’insegna del comune obiettivo che è quello di rendere migliore il mondo in cui viviamo”.

Lascia un commento

*