“Storie pittate di vita e di muerte”, mostra di Lorenzo Maria Ciulla

Verrà inaugurata sabato 11 luglio alle ore 18.30 nel patio esterno della Tenuta Rasocolmo – Torre Faro (Messina) la personale di Lorenzo Maria Ciulla dal titolo “Storie pittate di vita e di muerte”.

La mostra, a cura di Mariateresa Zagone, è un progetto inedito che si articola su  una decina di tele di grande formato che scandagliano il mistero, seguendo e riannodando i fili di riti ancestrali legati alla morte che ci portano in Messico e poi, nuovamente  in Sicilia. Un viaggio, un sogno, un enigma che trova la propria linfa nel denominatore comune che chiamiamo archetipo.

L’esposizione sarà visitabile tutti i pomeriggi dalle ore 17,00 alle ore 21,00 (nel rispetto delle linee guida nazionali con ingressi contingentati e mascherina obbligatoria) fino al 31 luglio.

In occasione del vernissage l’11 luglio alle 19-30 l’artista si esibirà in un “live painting”.

È necessaria la prenotazione: www.tenutarasocolmo.it  393.3343760

 

L’artista

Lorenzo Maria Ciulla, pittore classe 1986, nasce a Caltanissetta in una vecchia masseria dell’antico quartiere arabo, oggi diventato il suo studio d’artista e laboratorio permanente, colorato e ben riconoscibile dall’esterno. Il 2005 è l’anno che segna l’inizio della sua produttività che si trasforma in un ciclo instancabile e naturale fatto di respiro, espiazione, catarsi e consapevolezza. Quello di Ciulla è sicuramente un universo a colori, di volti familiari o sconosciuti che si stagliano su sfondi urbani o paesaggi metafisici; i miti e le leggende delle tradizioni e delle antiche arti popolari siciliane si trasformano in personaggi pop contemporanei. Personaggi, animali, racconti, relazioni: tra le trame delle sue tele può succedere di tutto suscitando emozioni trasversali a chi ne fruisce con interesse.
Ancorato alle sue radici come un albero alla sua zolla, ma cittadino del mondo, reduce da svariate esposizioni in giro per l’Italia, dopo una fortunata mostra nissena che ha chiuso il 2019 e dopo il forzato silenzio causato dal recente lockdown, espone per la prima volta a Messina all’interno della 4° edizione del Summer Fest di Tenuta Rasocolmo.

G.M.

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.