Taobuk 2016 e “Gli Altri”, la VI Edizione del “Taormina International Book Festival”

Taobuk

di Rosaria Landro

taobuk-2016-09-10Nello splendido scenario della città di Taormina, la “Perla dello Jonio”, dal 10 al 17 settembre 2016, ha avuto luogo la VI Edizione di “Taobuk – Taormina International Book Festival”.

Con la direzione artistica di Franco Di Mare, ideato da Antonella Ferrara, presidente del festival, l’evento, ormai da qualche anno, rappresenta uno dei più attesi appuntamenti del ricco programma artistico-culturale taorminese.

La manifestazione pone al centro la letteratura in sinergia con le altre espressioni della cultura come il cinema, le arti visive, il teatro, il giornalismo, la musica e l’enogastronomia ponendo anche l’attenzione su temi sociali di importante attualità.

Il tema della VI edizione, “Gli Altri”, ha coinvolto vari esponenti della società civile e politica con oltre cento ospiti, italiani e di varia nazionalità, con più di settanta appuntamenti in un ricchissimo calendario fatto di momenti musicali e di spettacolo, tavole rotonde, incontri, mostre di arte e fotografia, reading, itinerari turistici, botteghe del gusto, proiezioni di film e corsi di scrittura.

Iniziative, ospitate in tutta la città, che hanno coinvolto le location turistiche più conosciute e amate come il Teatro Antico, Piazza IX Aprile, Palazzo Corvaja, Casa Cusani e i grandi alberghi, luoghi pubblici e strutture private che in sostanza si sono aperti alla cultura letteraria, riconfermando la tradizione di Taormina quale capitale cosmopolita della letteratura e delle arti in genere, meta taobuk-michael_cunninghamprediletta e rifugio di grandi celebrità, personalità eccellenti ed eccentriche: da Tennesse Williams a Truman Capote, da Jean Cocteau a Luigi Pirandello, da Picasso a Richard Strauss.

Interessante anche la riflessione sul cibo, visto, anche questo, come importante fattore culturale per conoscere “Gli Altri” e che ha rappresentato un altro aspetto interessante del Festival grazie a Food Factor, rassegna enogastronomica curata da Gigi e Clara Padovani, noti scrittori e critici enogastronomici, che hanno coordinato gli appuntamenti e le tavole rotonde con chef, scrittori e blogger.

Tre esclusive cene di gala e 18 grandi cuochi che hanno avuto modo di esprimere il meglio di sé coinvolgendo location di grande prestigio quali Villa Mon Repos (ex Tout Va), San Domenico Palace Hotel, Grand Hotel Excelsior.

La cerimonia di apertura tenutasi al Teatro Antico, sabato 10 settembre, ha registrato ben oltre le 3.000 presenze e ha visto alternarsi sul palco personalità di rilievo nazionale ed internazionale in ambito letterario e artistico: lo scrittore americano Premio Pulitzer 1999, Michael Cunningham, al quale è stato consegnato il “Taobuk Award for Literary Excellence” come allo scrittore italiano, drammaturgo e saggista, Claudio Magris; dalla letteratura si è passati al cinema con il regista Premio Oscar, Giuseppe Tornatore, che ha ricevuto il “Taobuk Award alla Carriera”; l’attore Leo Gullotta, artista singolarmente eclettico, a cui è andato il Taobuk Award “Una Vita per l’Arte”; l’attrice e cantante Lina Sastri, intensa interprete della canzone napoletana d’autore; la stella della world music italiana, Mario Incudine e Giacomo Campiotti, regista della fiction, campione d’ascolti su Rai1, “Braccialetti rossi”.
taobuk-giuseppe-tornatore

Largo spazio anche alla musica grazie alla presenza sul palco dell’Orchestra del Teatro Massimo Bellini di Catania, diretta dal M° Giuseppe Lanzetta e della vocalist Eleonora Bordonari che ha interpretato un brano della colonna sonora di “Nuovo Cinema Paradiso”, composta da Ennio Morricone.

Durante la serata, Taobuk ha visto protagonisti anche i giovani vincitori del contest “Noi e Gli Altri”, ideato da Taobuk e Agenzia Nazionale per i Giovani: Andrea Roncella che ha vinto per la sezione racconto breve, mentre Marta Mattalia ha vinto per la sezione reportage giornalistico. Tra le autorità presenti anche il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini.

La RAI, con il suo logo istituzionale, assume il ruolo di Main Media Partner di Taobuk e ha programmato la trasmissione di uno special, relativo alla serata della cerimonia di apertura, che sarà messo in onda in differita su Rai1, domenica 25 settembre, in seconda serata. Costruita sul tema “Gli Altri”, la manifestazione, per porre al centro dell’attenzione un tema così fortemente attuale, ha chiamato al confronto scrittori, filosofi, giornalisti, artisti, studiosi ed esponenti della società civile e politica.

In questo periodo epocale di marcata globalizzazione in cui le certezze appaiono sempre più precarie e dove all’orizzonte si prospettano nuove emergenze sociali ed umanitarie che richiedono nuove politiche di integrazione e di accoglienza, diventa sempre più importante e necessario dotarsi di strumenti utili per la valorizzazione delle differenze, delle diversità e per confrontarsi con culture lontane cercando di superare questo clima di paura e diffidenza.
taobuk-leo-gullotta

La Città del Centauro – ha osservato Franco Di Mare, direttore artistico del festival, – è da sempre snodo di secolare integrazione e scambio tra culture. Dal mare provenivano i greci che lungo la costa fondarono la loro prima colonia siciliana, Naxos. Da quel mare provengono oggi i flussi dei migranti, emergenza tragica che insanguina il Mediterraneo. Come affrontare l’ineludibile problema dell’accoglienza? Come adoperarsi affinché il Mare Nostrum torni ad essere veicolo di civiltà? Come fare dell’interculturalità la carta vincente?”.

“Il concept – ha spiegato Antonella Ferrara, presidente di Taobuk – sarà declinato per esplorare i mille volti della diversità e le sue infinite accezioni: da un lato valore positivo che apporta l’arricchimento insito nella complementarità, dall’altro fonte di pregiudizi che generano resistenza e chiusura alle ragioni degli “altri”, diversi per sesso, lingua, pensiero, razza, religione.

Taobuk affronterà il tema grazie ad una coralità di voci e opinioni, per una riflessione libera e plurale”. Taobuk quindi analizza lo stato del processo di educazione alla diversità attraverso le numerose testimonianze dei protagonisti chiamati a prendere parte all’evento con la certezza che il valore delle arti e della letteratura possono certamente indicare il percorso da seguire verso la comprensione, l’accettazione e il rispetto de “Gli Altri”.

Tra i tanti noti e stimati ospiti anche Simonetta Agnello Hornby, Edoardo Albinati, Alberto Angela, Marc Augé, Pupi Avati, Camilla Baresani, Giacomo Campiotti, Eva Cantarella, Massimo Carlotto, Giancarlo Caselli, Cristina Chiperi, Benedetta Craveri, Giuseppe Leone, Marc Levy, Antonio Manzini, Maurizio Molinari, Moni Ovadia, Domenico Quirico, Dorit Rabinyan, Isabella Ragonese, Clara Sánchez, Ilaria Soragni, Giulio Tremonti, Clara Usón, Roberto Vecchioni e Gianfranco Vissani.

claudio_magris_-foto-credit-yuma-martellanz-2“Taobuk – Taormina International Book Festival” ha ricevuto la Medaglia del Presidente della Repubblica ed è patrocinato dal MIBACT – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e con i patrocini istituzionali del Comune di Taormina, della Regione Siciliana – Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo-, dell’Assessorato Beni Culturali e dell’Identità siciliana, del Dipartimento Turismo, Sport e Spettacolo, dell’Ufficio Speciale per il Cinema e l’Audiovisivo nell’ambito del “Programma Sensi Contemporanei”, del Comune di Messina – Assessorato Cultura e Spettacolo, della Città Metropolitana di Messina e dell’Agenzia Nazionale per i Giovani. Ha visto il contributo di molteplici istituzioni: Parco Archeologico di Naxos, Università degli Studi di Messina, Teatro Massimo Bellini di Catania, Taormina Arte, Fondazione Bonino Pulejo, Consiglio Nazionale Forense, Ordine degli Avvocati di Messina.

E’ stato realizzato anche in collaborazione con partner privati e media partner tra cui Jaguar Land Rover, Mondadori Retail, Associazione Albergatori di Taormina, Gais Hotels Group, Expo Food and Wine, Rotary Club Taormina, Radicepura, Marella Ferrera, Lineamme, Atelier Le Colonne-Alvaro Correnti, Msc Crociere, Caffè Moak, NonsoloCibus, La Truccheria Cherie, Compagnia della Bellezza, RAI e Rai1, Ibs, La Gazzetta del Sud, RadioLibri, Taormina Today, Tele90.

La manifestazione – ha evidenziato il Sindaco di Taormina, Eligio Giardina – sa immergere in un contesto di eccezionale bellezza un format elegante e dinamico, che alle novità editoriali accosta mostre, serate teatrali e musicali. In questa visione risiede la profonda ragione del successo di Taobuk, che si è imposto nel panorama del turismo culturale in Sicilia”.

Qualche dato numerico: nelle sue cinque edizioni passate, Taobuk ha registrato oltre 100.000 presenze, organizzato più di 300 appuntamenti in oltre 30 luoghi della città, accolto 500 ospiti e coinvolto 480 classi di 80 istituti scolastici per un totale di circa 7.000 studenti. A chiusura dell’evento, l’annuncio che per l’edizione 2017 Taobuk anticiperà la sua programmazione al mese di giugno.

 

Copyright foto Taobuk

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.