Villa Dante, PFM in concerto

di Giuseppe Spanò

Dopo l’intenso tour mondiale dal Giappone alle Americhe passando per il Regno Unito, e mentre prosegue il successo del tour PFM canta De André Anniversary, lo storico gruppo della Premiata Forneria Marconi sarà di scena a Messina sabato 3 ottobre 2020, alle ore 21.00, all’Arena di Villa Dante, nell’ambito di Messina Fest 2020.

La PFM con il “TVB – The Very Best tour” presenterà al pubblico i brani più significativi di tutta la sua storia: dai primi anni fino ai grandissimi successi di oggi, aprendo anche una finestra su De André e il pezzo di storia della musica italiana che insieme hanno condiviso.

Sul palco si esibiranno Franz Di Cioccio (voce e batteria), Patrick Djivas (basso), Lucio Fabbri (violino e chitarra acustica), Marco Sfogli (chitarra elettrica), Alessandro Scaglione (tastiere), Alberto Bravin (voce, tastiere, chitarra), Eugenio Mori (batteria e percussioni).

La Premiata Forneria Marconi ha uno stile unico e inconfondibile che combina la potenza espressiva della musica rock, progressive e classica in un’unica entità affascinante. Nata nel 1970 (discograficamente nel 1971), la band ha guadagnato rapidamente un posto di rilievo sulla scena internazionale che mantiene tutt’oggi.

Nel 2017 la PFM è stata premiata con la posizione n. 50 nella “Royal Rock Hall of Fame” tra i 100 artisti più importanti del mondo, mentre nel 2018 ha ricevuto a Londra il prestigioso riconoscimento come “International Band of the year” ai Prog Music Awards UK. Nel 2019 ha partecipato, per la terza volta, alla “Cruise to the edge”, fino ad oggi unico artista italiano che ha partecipato all’evento.

Durante l’estate ha portato in tutta Italia il “TVB Tour” in cui PFM ha presentato il proprio repertorio ed, insieme a “PFM canta De André – Anniversary”, la PFM ha superato gli oltre 100 concerti nel 2019. Sempre nel 2019 ha ricevuto anche diversi premi e riconoscimenti tra cui il Premio Nazionale Franco Enriquez, il Premio Miglior Tour (Rock targato Italia), il Premio Pierangelo Bertoli “Italia d’oro” e infine la rivista inglese “PROG UK” ha nominato Franz Di Cioccio, unico musicista del mondo latino, tra le 100 icone della “musica che hanno cambiato il nostro mondo”.

“Per questo tour – ha affermato Franz di Cioccio – ho scelto i brani che rappresentano le evoluzioni e le sperimentazioni della band che ha fatto della poliedricità la propria bandiera. Mai un concerto o un disco uguale al precedente, noi siamo e saremo sempre alla scoperta del futuro in un percorso cominciato nel 1970 ed ancora tutto da scoprire”.

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.